Come spiegare ai bambini la Festa della Donna, soprattutto ai maschietti

La Festa della Donna dell’8 Marzo, o Giornata Internazionale delle donne, è più di un semplice giorno di ispirazione e memoria.
E’ un giorno utile per ricordare ai bambini, femmine e soprattutto maschi, che le donne hanno importanza. Soprattutto che la loro voce deve essere ascoltata e hanno il diritto di essere riconosciute.

Se vi state chiedendo come spiegare l’8 marzo a vostro figlio, qui trovate una risposta.

La domanda più temuta è “perché il mondo non celebra le donne ogni giorno?” Forse siete preoccupate per vostro figlio, se dovesse chiedere perché non esiste un giorno per celebrare l’uomo. Oppure ancora, non siete sicure su come approcciare l’argomento del sessimo, del patriarcato, e l’importanza storica del femminismo.

Una cosa è certa: non è mai troppo presto per cominciare a spiegarlo. E la Festa delle Donne è il momento giusto.

festa della donna

Originariamente creato nei primi del ‘900, la Giornata Internazionale delle Donne, secondo il sito ufficiale, è un “giorno in cui si celebrano gli obiettivi sociali, economici, culturali e politici raggiunti dalle donne”.

Dal momento che la giornata non ha alcuna connotazione particolare è il modo perfetto per celebrare tutte le donne senza alcuna differenziazione.

Se i vostri figli sono abbastanza grandi per andare a scuola, possono probabilmente conoscere alcuni grandi nomi della storia. George Washington, Martin Luther King, Thomas Edison – tutti importanti, e tutti uomini.

Per iniziare a spiegare la Festa della Donna, chiedete ai vostri figli di ricordare alcune donne che hanno fatto la differenza del mondo, e aiutateli a conoscere e apprezzare Rosa Parks, Amelia Earhart, Madame Curie. E’ un primo passo che renderà utile la Festa della Donna.

E ancora:

  • spiegate ai vostri figli che ci sono stati momenti storici, più o meno recenti, in cui le donne hanno dato un enorme contributo al mondo ma i loro successi non sono stati celebrati tanto quanto quelli degli uomini.
  • parlate delle sfide quotidiane delle donne, come trovare un equilibrio tra la maternità e il lavoro – problema che riguarda gli uomini in misura minore – e come combattere gli stereotipi.
  • educate, soprattutto i maschietti, a rispettare la voce di una donna quanto farebbero con quella di un uomo. Una donna che afferma la propria idea non è dispotica, ma va ascoltata e valutata al pari di un uomo.

Sembra difficile, ma provate a combinare tutto ciò con una spiegazione più esplicita: così come un compleanno riguarda una persona singola, la Giornata Internazionale delle Donne è dedicata a tutte le donne, ai loro successi riconosciuti o meno.

Se la ponete su questo piano, i vostri bambini dovrebbero capirlo. E’ come un enorme compleanno da celebrare per festeggiare qualcuno molto importante per loro. Preparate una torta, perché i dolci convincono e conquistano tutti!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto